Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

 

Domande
“Quando mi parlate di seconda vita, penso che io ho impiegato anni a preparare padri e madri, ma chi ha preparato padri e madri per Internet?” (Giovanni Bollea, noto psichiatra infantile e fondatore delle prime “scuole per genitori”)
 

 

Ieri ho mandato su facebook un mio contributo video (vd. link: https://www.facebook.com/stefania.cavallo.127/videos/10214263117280526/)  per spiegare il mio sostegno all’Assessora alle politiche sociali del Comune di Cassina Doriana Marangoni , al fine di  gettare un monito di maggiore “responsabilizzazione” ai genitori su ciò che guardano in rete i nostri ragazzi, i nostri figli adolescenti e i più piccoli.

In sintesi, sono partita dal fatto che riguarda la presenza a Cassina De Pecchi di due noti youtuber  milanesi Alessandro Tenace e Alessio Stigliano, meglio conosciuti come  “TheShow” e  un loro nuovo esperimento sociale , un reality che farà incontrare due mondi , spesso opposti, i social e la televisione.

I due youtuber resteranno chiusi per tutto il mese di settembre in una casa in  stato di abbandono, in Via Radioamatori a Cassina, cercheranno di trasformarla e di ristrutturarla in maniera da renderla uno spazio di aggregazione sociale da consegnare alla comunità col massiccio coinvolgimento di tutta la cittadinanza , ma anche con appelli un po’ rivolti a tutta Italia e al mondo virtuale. A tale scopo i due giovani “sperimentatori sociali” avranno a disposizione solo una connessione wi- fi, due smartphone e un pc.

Si tratta comunque a tutti gli effetti di un prodotto televisivo, un nuovo “format”, un nuovo “reality” che sarà poi trasmesso a novembre da RAI 4 con la presenza del noto personaggio televisivo Gigi Marzullo.

Ma da cosa nasce l’indignato disappunto dell’Assessora? Intanto penso che, dalle prime informazioni che si evincono da ciò che hanno riportato alcuni giornali locali, possa essere nato dal fatto che come amministratrice di  un ambito dedicato alle “Politiche sociali” non sia stata coinvolta e quindi si sia trovata di punto in bianco a “cose fatte”, col cosiddetto “pacchetto completo chiavi incluse” , ma in particolare per aver appreso e visionato il contenuto di alcuni video dei due giovani youtuber che ha definito con gli aggettivi di “sessisti” e“volgari”. Infine, l’assessora mette in discussione che questa “social house” possa esprimere il concetto di “esperimento sociale” nella sua valenza positiva indicata dalla moderna Psicologia sociale che studia l’interazione tra individui, gruppi, contesti ambientali con una forte componente sperimentale.

Gli esperimenti sociali in video solleticano, nel bene o nel male, e a volte con espedienti discutibili, il nostro voyeurismo e le nostre emozioni. Alcuni sono struggenti, pochi sono divertenti, molti sono sgradevoli.

Ma quando “tutto questo” esce dal contesto dei laboratori (in teoria, piuttosto controllato), e quando svanisce la bonarietà delle vecchie “candid camera” televisive, come dire un po’  alla Nanni Loi,  qual è il limite? Qualcuno sta cominciando a chiederselo.  Così ci sarebbe anche da domandarsi che cosa succede se, magari, un malcapitato reagisce in maniera disattesa ed esagerata, facendosi del male, arrabbiandosi  molto o pigliandosi una grande paura.

Mi sembra che molto bene abbia fatto Doriana Marangoni a porre il problema sul piano educativo ed etico-morale di questo nuovo “esperimento sociale” dei  due noti protagonisti  la cui storia professionale è seguita , sostenuta ed  apprezzata  da moltissimi ragazzini attraverso la  Rete (vantano un numero di iscritti al proprio canale che supera il milione, con picchi di visualizzazioni per video che superano i tre milioni) , ma  se andiamo a vedere meglio tra i contenuti di alcuni loro video è evidente che  vi sia “sessismo” e molta “volgarità”  , cosa che  non può passare inosservata a genitori e ad  adulti  attenti  e sensibili che hanno a cuore la crescita emotivo-sentimentale dei propri figli e dei ragazzini in genere .

Consiglio i genitori e gli adulti di riferimento dei nostri ragazzi di essere “adulti accompagnatori” e non “censori” per i nostri bambini e adolescenti, nel percorso di esplorazione della Rete, partendo dal fatto che anche noi Genitori dovremmo conoscere di cosa si sta parlando. A mio avviso il dibattito che si apre e sempre attuale è quello di costruire una Rete di fruitori responsabili e coscienti delle proprie scelte, affinché: “La tutela dei diritti debba essere pari nel mondo virtuale come nel mondo reale, unicum inscindibile” (Carta di Alba , 19 marzo 2008, Fondazione Movimento Bambino – Roma).

Mi auguro di aver contribuito a ricomporre un po’ di chiarezza sulla questione e di aver fornito qualche strumento in più di conoscenza per ribadire “forte e chiaro” che la posta in gioco è molto alta per le giovani generazioni che navigano in Rete  e  che il problema della protezione dei minori , rispetto ai contenuti multimediali che possono ascoltare e vedere, non è da sottovalutare e richiede sempre molta attenzione e garanzia di tutela da parte di tutti noi e della società.

link del mio video su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=TYwfE32Q2d8&feature=em-upload_owner

I bambini e gli adolescenti non hanno solo diritto a essere protetti, ma anche ad essere protagonisti delle scelte che riguardano la loro formazione e il loro futuro (Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia- ONU 1989).

 

Stefania Cavallo

8 settembre 2017

 

Nota: “Look Beyond Borders” – Guardare oltre i confini, è un “esperimento sociale” all’americana di cui ho scritto e di cui parlo con i miei studenti quando affronto il tema del “superamento degli stereotipi e delle barriere mentali” , sia in lingua italiana che in lingua francese , durante i miei corsi di laboratori di cinema e di educazione emotivo-sentimentale:

https://stefaniacavallo.wordpress.com/2016/05/27/negli-occhi-dellaltro-look-beyond-borders/

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: