Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

PARTECIPARE  A UN CAMBIAMENTO  DA CITTADINA DEL MONDO

 

Donne che resistono 31 maggio

 

Qualche giorno fa  ho partecipato per la prima volta ad un colloquio  per candidarmi all’ Assessorato al Sociale del Comune di Vimercate  col metodo distintivo del Movimento 5 Stelle  ed è stato emozionante perché ci si mette sempre un po’ in discussione  e in gioco .  Potrò dire   ai miei nipotini  che   ho provato  anche questa  nuova esperienza  di cambiamento  politico  e civile  .

Forse ci sarebbe voluto un po’ di più  di tempo  per conoscersi reciprocamente meglio  ( se penso a quel colloquio…)  anche se dicendo questo   qualcuno  potrebbe   pensare che  pecchi  un pò  di ingenuità , no?   Diciamo che mi piace pensare questo  e  lasciare aperte  diverse possibilità  e opzioni , anche se  non voglio essere ipocrita  e  certamente  mi sarebbe piaciuto  occuparmi  di Sociale , e di  tutti gli annessi,   per Vimercate  per   coronare  un percorso personale  e pluriennale   in questo  campo  e per  poter  rilanciare un nuovo percorso tutto da  scrivere  e raccontare  insieme  ad una squadra  innovativa  e leader politica  di un cambiamento  con   ricadute   attese  ed epocali   in scenari  più generali  .

Comunque  per chi volesse conoscere tutto quello che ho realizzato  ( e continuo a realizzare)   nel territorio  e   non solo ,   ecco di seguito dal mio sito  e dal mio blog :

http://stefaniacavallo.jimdo.com/blog/

https://stefaniacavallo.wordpress.com/2015/06/07/il-mio-sguardo-su-il-lavoro-che-non-ce-le-mie-iniziative/

https://stefaniacavallo.wordpress.com/2013/10/30/le-mie-iniziative-di-sensibilizzazione-culturale-per-linfanzia/

https://stefaniacavallo.wordpress.com/2015/05/28/le-mie-nuove-iniziative/

Posso aggiungere che   al di là delle mie competenze professionali  in tanti anni non sono mai stata  ferma   sia sul territorio   sia nello scrivere sul mio blog   “Lavoratori Acrobati”  , ho tessuto tantissime relazioni  costruttive  col mondo associazionistico e del terzo settore, ho  costruito una rete di  relazioni  in tanti ambiti  ,  sempre  contravvenendo   alla logica del   “  coltivare  il  proprio orticello”  ,  perché  mi piace sperimentare  e coniugare aspetti teorici ad aspetti più pragmatici  e nelle  situazioni   problematiche   mi piace investire   tutta me stessa senza risparmiarmi .

Ho avuto la fortuna di interessarmi  di   tante questioni   grazie alla   mia formazione  negli studi sociali e politici ,  la mediazione familiare e sociale , la formazione e consulenza   aziendale,  il continuare a   formarmi in autonomia   grazie ad eventi   importanti e progetti  da me  voluti  e  realizzati  in cui mi sono occupata da vicino di “figli contesi” , del tema della disabilità ,  di genitorialità e nuove famiglie , di adozioni  e affido, de   “i bisogni dei bambini”, di maternità,  di internet  e social net ,   percorsi  per “Educare alla  Pace”e molto altro.

Penso anche che  si debba fare di più per i giovani  e per le persone anziane e non credo che siano categorie sociologiche separate  e speciali  rispetto al resto della società  ma penso che  ad esempio quando si citano  ” i giovani” forse varrebbe  la pena di parlare di ” vuoto e di emergenza socio-educativa intergenerazionale” ,  così come quando si affronta il tema dei cosiddetti ” anziani”    ritengo di fondamentale importanza  custodire , curare   e valorizzare di più   tutti quei luoghi  e quel   tipo di realtà  , come i vari circoli,   a valenza aggregativa  e di rilevanza per il tessuto sociale  che appunto  riuniscono   soprattutto  persone pensionate  ,  over 60 ma non solo .

In questi percorsi  , a volte,  mi sono fatta accompagnare da alcuni miei  “maestri”  e  “amici”,  in ambito psico-socio-educativo   e anche spirituale , alcuni molto noti  come Maria Rita Parsi  ,  Fulvio Scaparro , Matteo Villanova  e   Igor Salomone,   così come  invece  per moderare   gli incontri  realizzati e  dare maggiore visibilità  ai temi  più  di interesse sociale , come  “la violenza domestica”  e  “ la società del lavoro che non c’è” ,   spesso  mi hanno dato una mano      noti/e     giornalisti/e    e  scrittori/rici    come Nicoletta Sipos   e  Paolo Gila .

Ho collaborato e collaboro   con diverse amministrazioni pubbliche   fornendo il mio supporto  per  “azioni concrete”  relative  al tema della “mutualità  sociale”  e al senso  del  “sentirsi comunità  oggi”  con un mio  progetto   dal titolo  “I BISOGNI DELLE FAMIGLIE AI TEMPI DELLA CRISI E MODELLI POSSIBILI DI MUTUALITA’ SOCIALE  in cui   coinvolgo  importanti e significative  Testimonianze  come   le Banche del  Tempo   e   le  realtà di Auto Mutuo Aiuto  del territorio .

Viaggi  e percorsi   culturali , svolti  dentro e fuori di noi ,  accompagnati  da   esperti  che sanno   fornire  giusti  spunti di riflessione   e   strumenti   per   curare il  proprio  benessere  individuale e collettivo ,  soprattutto ai tempi della crisi.

“Questa incertezza contagiosa che sperimentiamo quotidianamente, in questo tempo di crisi, si collega alle tante paure che proviamo e che purtroppo sono in continuo aumento.

Lo psichiatra Vittorino Andreoli  ci parla di “paura di impotenza” perché se ci si sente “un nulla” si crea davanti a sé stessi un muro insuperabile che ci fa sentire “impotenti” e se ci si sente così, non riusciremo ad uscirne.

Ecco allora anche la paura di fare le cose che abitualmente facciamo per gli altri, abbiamo paura di stabilire delle relazioni e tutto questo annulla anche il “pensare al futuro” e immaginiamo poi l’impatto di questo sentimento interiore e doloroso, il condizionamento che ne consegue quando, da genitori, si hanno bambini piccoli!

Tutto questo porta all’infelicità, non solo, ma questa società così facendo si priva della coerenza, della necessaria distinzione tra il bene e il male e resta senza punti di riferimento”

(dal mio libro  LAVORATORI ACROBATI  pag. 16 )

 

Stefania Cavallo

2 luglio 2016

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: