Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

IL  SENTIMENTALISMO

“Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”

“Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupèry

“Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce”  Blaise Pascal

educazione sentimentale:educazione sentimentale

Mi fa piacere che sia stato di nuovo sdoganato questo termine  , questo concetto e modo di  “sentire” del vivere il “sentimentalismo” . Mi fa piacere che lo abbia fatto,  di recente,   peraltro una donna , una donna che reputo intelligente  e in gamba, una donna  “pubblica”, l’attrice Sabrina Ferilli   che per un altro tipo di contesto ha deciso di metterci  di nuovo la faccia , di fronte a tutti gli Italiani , utilizzando questo concetto e  il  suo modo di concepire la politica .  La Ferilli  cita il concetto di  “partito sentimentale”  parlando del  PD  come  un partito capace di capire e cogliere i bisogni della gente ( in fondo ripropongo il video  con l’intervista integrale )   . Da qui allora la mia personale divagazione su ciò che penso del “sentimentalismo”.

“I sentimentalisti”  non sono degli ingenui  o  delle facili vittime che si piangono addosso , i sentimentalisti , categoria in cui mi riconosco appieno , sono coloro che cercano di approcciare la vita , il lavoro , l’amicizia , l’amore , la famiglia , l’impegno civile e politico, le responsabilità  con   un sano  coinvolgimento emotivo  e  con brillante  sincerità .

Il sentimentalismo è una qualità dell’anima  che attiene a quelle persone  che cercano la verità in tutto quello che fanno e che , quando questa viene manipolata e strumentalizzata a fini personali,   queste  stesse persone ,  “I sentimentali” ,   decidono che  qualcosa ha “tradito”  il loro sogno , qualcosa sta ostacolando  una certa visione trasparente e chiara di verità e di giustizia  e allora si vivono come “traditi” , come accade nelle relazioni  amorose  e affettive  .

“Essere sentimentali”  è una responsabilità verso se stessi    e verso gli altri  e spesso è invisibile  perché  “il sentimentalismo”  è  considerato  una debolezza, un qualcosa che  nel mondo degli squali e della competitività contemporanea  viene frainteso , quindi ha poco valore e   “i sentimentali” preferiscono nasconderlo ai più un po’ come avviene   per gli oggetti  riparati con l’attak  in cui non si vede , non si deve vedere la “rottura”, la crepa, la fragilità  perché tutto abbia un aspetto “fintamente”  a posto , diciamo per sintesi  “OK”, da persona che  è sicura , non ha dubbi,  piuttosto razionale e calcolatrice.

Si parla tanto di “educazione sentimentale”  in tanti ambiti  spesso in maniera  abusata e  scorretta, se ne parla soprattutto quando  si ha a che fare con casi di cronaca  che  ci sconvolgono  per l’efferatezza  e la violenza  su soggetti più deboli come   le donne  da parte di ex-compagni , ex-mariti , ex-fidanzati   oppure su  minori  da parte degli orchi della famiglia , oppure sugli immigrati  che fuggono da paesi in guerra  sotto ricatto di chi  continua a sfruttarli e a cercare loro  la morte   in mare con le  finte “ zattere della salvezza”   , oppure  con  il bullismo  e la perversione che si scaglia  su giovani inconsapevoli  di essere le vittime  “scelte” .

Ecco allora  solo “in extremis”  ,  in questi casi  di   “cronaca nera”  si valorizza il fatto che sia importante educare  sin da piccoli   all’intelligenza del cuore e dei sentimenti   come la panacea   di tutti i mali  delinquenziali ,   devianti sociali e umani ……come mai ?

Su questi sfaceli  allora si interviene  con gli specialisti dell’anima , gli psicologi , gli psicoterapeuti  e psichiatri che  iniziano un lavoro  personale   dove  in buona sostanza  si cerca di  recuperare   proprio  quella parte emotiva e del cuore “incasinata”  che non abbiamo ascoltato  e curato perché  doveva essere negata e nascosta sino a dimenticarla e così la nostra vita si è lasciata rappresentare  a modi  “ attak”  facendo apparire solo un’immagine sicura e “a posto”   , ma   emozionalmente  “analfabeta” , orientata ai risultati  e  al  “ tutto OK” , come chi dice che la crisi è finita , oppure  si basa su slogan  e mantra motivazionali  fintamente  positivi  e  “mente sapendo di mentire” .

Per  “ i sentimentali”   è fondamentale  nutrirsi di fiducia  e quando questa manca  crolla  un mondo  e “nulla è più come prima” , come quando bastava ascoltare  quelle parole , guardare quegli  occhi  per capirsi per sentirsi in totale sintonia dei cuori e delle anime . La fiducia si sa è uno dei mattoni fondanti delle relazioni  .

Come non ricordarci di un’ altra  storica frase  : “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce”, rinomata frase del filosofo  Blaise Pascal, con la quale l’autore vuole riflettere sui sentimenti che il cuore può provare a volte talmente forti da non poterli comprendere. Questa frase contrappone due elementi essenziali, cuore e ragione. E’ sempre molto difficile prendere una decisione su quale dei due seguire.

Mi è capitato di sentirmi dire :” Tu sei troppo sentimentale …..”  come per comunicarmi che  ero irrazionale e che il mio modo di ragionare sulle cose fosse  completamente  distaccato dal reale  e poco incisivo  ai fini  pratici , come se dimostrarsi  “sentimentali” fosse  di altri tempi , una sorta di romanticismo alla Flaubert  in cui le passioni  portano solo all’ autolesionismo .    

Non bisogna temere di essere dei   “sentimentali”  , sì a volte si va incontro a profonde delusioni  , così come  per contro  e a volte  se ne possono creare ad altri , ma   bisogna ricordarsi   sempre la frase di    Antoine De Saint Exupèry :   “Non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”,  bisogna addomesticare il proprio cuore  attraverso i riti  importanti  e necessari  , questo consente di  scegliere l’amore per la vita  e di impegnarsi in maniera costruttiva  per tutti  quei   percorsi che si desidera   intraprendere .

Evviva il sentimentalismo !

Stefania Cavallo

23 giugno 2016

Intervista    a Sabrina  Ferilli  da Floris  – Dimartedì 21 giugno 2016  ( al sesto minuto circa dall’avvio della trasmissione). La Ferilli  cita il concetto di  “partito sentimentale”  parlando del  PD  come  un partito capace di capire e cogliere i bisogni della gente .

ITALY-ROME-CINEMA-FESTIVAL

Italian actress Sabrina Ferilli arrives to attend the opening ceremony of the eigth Rome International Film Festival on November 8, 2013 in Rome. AFP PHOTO / TIZIANA FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

http://www.la7.it/dimartedi/rivedila7/dimarted%C3%AC-puntata-21062016-22-06-2016-188245

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: