Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

La passività che diventa resistenza 

bartleby_the_scrivener

 

Genitore un po’ “tradito” e molto poco “correct” : l’unica consolazione che traggo da questa esperienza personale scolastica “fallimentare” alle superiori è nell’idea che l’anno prossimo non metterò più piede a scuola , non andrò più a parlare con i professori , non farò più nulla per la scuola , non vorrò più sentire parlare di sperimentazione , di DSA e altre difficoltà di apprendimento , di dinamiche relazionali sommerse e compiacenti …IL MIO IMPEGNO NON SERVE A NULLA, ANZI FORSE FORSE PENALIZZA !!!!

 

Scuola e vita

Nel caso mi si dovrà telefonare e convocare …….per il resto “preferisco vivere “, cercando di non voler capire sempre tutto , che bello! Mi auto-educo a tutto se voglio e lo farò . Saranno felici così tutti coloro che “sanno sempre tutto” pur “senza muovere mai un dito per niente e per nessuno” ; saranno felici quelli che generalizzano e ti dicono ” i professori e la scuola sono autoreferenziali e vendicativi ” e così li compiacciono anche se pensano che dovrebbero fare un altro mestiere invece che abusare del loro ruolo e fare danni ( questo capita in tanti mestieri ….ahimè); saranno contenti quelli che ipocritamente ti dicono che “ci vogliono persone come te” un pò visionarie salvo pensare subito dopo che però forse ” c’è troppa visionarietà e non va bene “; saranno contenti coloro i quali pensano che una scuola con studenti demotivati allo studio e che rinunciano a continuare a studiare (nell’età dell’obbligo) non siano un problema con “responsabilità condivise” e sociali ; saranno contenti coloro che credono che il “contributo volontario” per la scuola non va messo in discussione e alla faccia delle reali e scarse possibilità economiche delle famiglie e delle modalità con cui viene richiesto; saranno contenti coloro che quando ci si incontrava per la classe e per la scuola erano imbarazzati con me e preferivano nascondere i problemi e negarli e dire che “va tutto bene!” ; saranno contenti  quelli che  non te lo dicono ma pensano  ” ma come con una mamma come te? ” ;  sarà contento mio figlio , il “passivo resistente” perfetto di casa ,  che forse  vive(-va)   male  quelli che  non te lo dicono ma pensano  ” ma come con una mamma come la sua  e/o  tua !”  ;  “saranno contenti quelli che in fondo  e forse  “ambivano” a ri-trascrivere e rielaborare ,al posto mio, ore e ore di riunioni scolastiche sulla famigerata e così speciale “sperimentazione” , su DSA e problematiche dell’apprendimento , sul PTOF, sul RAV , su dirigenti scolastici “comparsi e poi scomparsi” ……….la lista continuerebbe , ora per me “va bene così, ma solo ora “, perchè tutto ciò non sarà più un mio problema.  Continuerò   a svolgere il mio ruolo di genitore al quale non posso certo abdicare  e che  cercherò di svolgere al meglio soprattutto a seguito di questa    imprevista   esperienza scolastica  di mio figlio , per me così “fallimentare ” ,  diventerò  una   mamma  ” assente  per amore  e non per trascuratezza “, perchè  è arrivato  questo momento. 

Stefania Cavallo

17 giugno 2016

La passione di Daniel Pennac per lo scrivano  Bartleby  e il tema della passività che diventa resistenza  ( intervista  audio di Fabio Fazio a Daniel Pennac)  : 

http://www.wuz.it/articolo-libri/6682/Pennac-Pessoa-Melville.html

bartleby_affiche

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: