Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

Le Radici

 

Ringrazio per i bei commenti  ricevuti  su facebook , da amiche e  mamme,  al mio ultimo contributo sul mio blog e sul tema della “bocciatura dei figli e la capacità di rialzarsi dagli insuccessi scolastici”, un tema molto caldo e sentito per me in questi giorni . Vorrei solo aggiungere questo ossia che mi sento un genitore “normale” ( si fa per dire…) e anzi mi pongo sempre molte domande sul fatto di essere forse un pò ingombrante come persona perchè mi appassiono a tanti aspetti della vita e cerco di fare sempre la mia parte. In questi giorni se devo essere sincera mi dispiace come si sia concluso questo anno scolastico per mio figlio ma in realtà un pò anche di come si sia svolto nel suo insieme e sono delusa sul fronte scuola per un mio personale impegno messo a disposizione in tante occasioni e in maniera volontaria …….il dubbio è rispetto a questa scuola distante e un pò fredda che mi rattrista e mi delude molto . Il mio personale dubbio è a volte anche sul fatto che ” se fossi stata più assente come genitore ” sarebbe andata meglio? O più compiacente e meno investita di responsabilità , forse anche non richieste ,no? Sì certo è semplicistico dire che in questo caso non si è bocciati come genitori , ma lo sono i figli….però un pò “bocciata” ( nel mio caso anche ingiustamente) oggi mi sento anch’io e questo non mi piace e non so se avrò più la voglia di investire del mio tempo nel continuare a capire questa scuola qui ….forse anche no! Proprio Ieri ho rivisto Roberto Vecchioni in una intervista di Concita De Gregorio di qualche mese fa a Pane quotidiano in cui ha presentato il suo ultimo bel libro sul tema della “felicità” e ad esempio lui che è stato 45 anni professore di lettere , di latino e greco ha raccontato un episodio bellissimo di un ragazzo che doveva fare la maturità però nel momento dell’esame di italiano , del tema, ha consegnato il foglio in bianco perchè stava vivendo una profonda delusione affettiva e la ragazza che amava lo aveva lasciato ed era distrutto tanto da compromettere un momento importante della sua vita quale appunto la maturità …..allora Vecchioni racconta come sia intervenuto come Presidente di commissione per aiutare questo ragazzo che era uno dei più bravi , con tutti ottimi voti, e gli ha raccontato , a modo suo , la storia di Orfeo ed Euridice il mito dell’amore eterno . Bellissima lezione di vita per i giovani e anche per gli adulti ! Questo è solo un esempio per dire con un certo sincronismo che forse non sempre troviamo nella scuola , come nella vita, persone che ci comprendano ( nelle nostre fragilità e limiti) e quando capita però è un’esperienza molto gratificante e che ti fa credere nel fatto che esista una comunità di esseri umani in cui potersi riconoscere . Solo questo …..

Stefania Cavallo

16 giugno 2016

Link dell’intervista di Roberto Vecchioni  da Pane Quotidiano …..:

http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.rai.tv%2Fdl%2FRaiTV%2Fprogrammi%2Fmedia%2FContentItem-5fde4466-d8d7-4a97-9ed0-f7f9be4be05e.html&h=QAQEo47Is

 

motivazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: