Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

 

 

Il mio  Progetto  S.A.F. –  Studio  Aiuto  Famiglie  

 

Spazio di  Studio assistitoSpazio di Mediazione Familiare e di Ascolto

 

Si struttura secondo  due declinazioni o servizi   :  assistenza allo studio  e spazio di mediazione familiare  . Questo progetto è nato dalla mia esperienza sul campo  come operatrice  socio-culturale  e come mediatrice familiare  specializzata ,   certificata con l’Associazione  GeA-Genitori Ancora  di Milano.  Inoltre  avendo coordinato  un Centro di Assistenza   allo studio  per adolescenti  (10-16)  delle scuole secondarie e delle superiori  ,  mi piace l’idea di  aprire questo progetto anche  ad un servizio , analogo all’ultimo,  da effettuare  nel pomeriggio  con l’obiettivo  di avere  un canale continuo  aperto con le famiglie del territorio.

Come Assistenza allo studio  , il  “mondo”   di  riferimento  sono  gli adolescenti  (10 – 17 anni) , delle scuole secondarie e superiori,  con bisogni legati all’apprendimento delle lingue e della matematica  , inoltre  l’altro “ mondo “  può essere rappresentato  dagli adolescenti con problemi nell’apprendimento   del   linguaggio  (es. dislessia )  . 

 

Come attività legata alla mediazione familiare  , penso al “mondo”  delle coppie/genitori   con figli piccoli  (sino ai 16 anni)  e “genitori singoli”  che hanno deciso   di separarsi o divorziare .  In questo caso si erogano sedute /incontri  di mediazione  (durata: 1,30 circa)  secondo  un percorso di  10-13 sedute  (due mesi  circa)  a coppia  .

La prospettiva è di   operare  nella zona di Milano- Est   (Martesana)  lungo la direttrice metropolitana   Cascina Gobba –  Gessate sino a  Trezzo sull’Adda .  E’ un bacino d’utenza  con molti  plessi scolastici ,  in riferimento alle classi d’età già citate,  quindi da questo punto di vista  già  ricco di potenzialità .

A  seguito della mia attività  pluriennale  di sensibilizzazione culturale  su temi legati all’  Infanzia  e ai Diritti dei bambini , conosco   molte realtà  sociali e istituzionali  su questo territorio come genitori,  comuni, scuole , associazioni  .

 

NEL  MIO  MACRO-AMBIENTE    SICURAMENTE  E’ FONDAMENTALE   IL CONTESTO SOCIALE   e  CULTURALE in quanto   questo progetto rientra nell’ambito di quegli interventi che intendono interrogarsi e  riflettere sulle nuove rappresentazioni sociali della famiglia e sulle teorie scientifiche che unitamente guidano la  lettura dei bisogni delle famiglie e le strategie di intervento attuate nei servizi e nelle istituzioni rivolte alle famiglie.

Come dato  statistico   sappiamo che    separazioni e divorzi sono in  continuo aumento  ogni 1000 matrimoni  si verificano 286 separazioni   e 178 divorzi in Lombardia.  A completamento di questo scenario  troviamo anche la normativa del 2006 dell’Affido Condiviso  che  fa riferimento in maniera esplicita  allo strumento della mediazione familiare come strumento consigliato e  non obbligatorio  .

 

Per  quanto riguarda  invece l’attività  relativa allo studio assistito avendo  preso visione delle  varie realtà di “doposcuola”  e delle varie offerte del settore  in Milano e  Provincia    questo progetto   vuole   quindi proporsi  come un “doposcuola” che  però oltre a   evocare  tradizionalmente  la caratteristica di “luogo assistito” dove gli adolescenti possano   studiare  vuole anche porsi con qualche peculiarità che faccia la differenza rispetto alla tradizione , ossia : un posto in cui i ragazzi si sentano valorizzati come  individui , motivati a migliorare le prestazioni richieste dalla scuola, tramite l’attrattiva dello “studiare insieme” , una  pratica oggi sempre più  ridotta rispetto ad un tempo e che può invece costituire una modalità vincente  nel gruppo dei pari  degli studenti adolescenti che possono apprendere come studiare insieme in modo più stimolante e coinvolgente .

 

Lo scenario è chiaramente   quello  di  sviluppare, attraverso  l’attività specifica della mediazione familiare,    processi di  pacificazione delle relazioni umane ,   altresì  , attraverso  l’attività di assistenza  allo studio,   processi  di  inclusione  attiva sociale   di quei ragazzi  che presentano difficoltà di apprendimento  scolastico  e  nella possibilità di dar loro  e alle famiglie un sostegno concreto anche attraverso l’ausilio di specialisti  . 

 

 In particolare, da questo punto di vista  la  mediazione familiare attraverso il suo supporto offre ai genitori , che si stanno separando, uno spazio di pausa, un tempo per sé,  per fermarsi a riflettere  sull’essere padre e madre, sul proprio stile educativo e sulle scelte da affrontare insieme per sé e per i figli .

 

 

Nota:

Mi sono formata  con  l’ Associazione GeA- Genitori Ancora  di Milano,  nata nel 1987 per diffondere la conoscenza e la pratica della mediazione familiare. I suoi fondatori  si sono impegnati per contenere le conseguenze negative per i figli di una cattiva separazione.

“La pratica e la riflessione ci hanno convinti che:

–          separazione e divorzio non vanno considerati come una patologia del sociale e che i loro alti costi psicologici ed economici sono dovuti molto spesso a un contesto istituzionale che anziché ridurre o almeno controllare gli effetti negativi del conflitto oggettivamente può aggravarlo

–          è possibile aiutare i genitori a recuperare e valorizzare anche dopo la separazione il loro impegno genitoriale comune.

Attraverso il lavoro di questi anni si è venuta così a creare una vasta  rete di collaborazione tra persone, mediatori familiari e non, che si riconoscono nelle finalità stabilite dallo Statuto dell’Associazione GeA e che intendono contribuire alla diffusione di una cultura della separazione e più in generale delle soluzioni alternative dei conflitti (A.D.R.  Alternative Dispute Resolution) “.

 

Tutti i grandi sono stati bambini una volta.

(Ma pochi di essi se ne ricordano).

Antoine De Saint -Exupery

                

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: