Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

 

 

Imparare a chiedere aiuto……..

imagesCAXWM0GY 

Ieri , nonostante il Carnevale, eravamo ugualmente un bel gruppetto ; mancavano alcuni amici . Si è aggiunto al gruppo un nuovo amico con una competenza informatica elevata ed interessante , infatti a lui  la conduttrice Stefania Cavallo  ha  affidato il compito di realizzare un blog con l’aiuto di tutti , in cui ciascuno dovrà mettervi le proprie competenze e decidere come proporsi dal punto di vista di una propria valorizzazione e rilancio nel mondo lavorativo . Abbiamo tutti pensato al prezioso contributo , in particolare , di un amico del gruppo per scrivere i contenuti del blog . Nel blog ci saranno segnati anche gli eventi del gruppo , importanti per veicolare il messaggio del Gruppo AMA al territorio e per tutti quei disoccupati che vorranno contattarci per conoscere questa esperienza.

L’altra proposta che la conduttrice ha  voluto rilanciare è quella di  stimolarci  a scrivere un proprio racconto personale (per chi lo desideri) su ciò che rappresenta il proprio percorso di disoccupato o di precario , in quanto ritiene che la valenza di questo tipo di lavoro su di sè , se ben condotto e seguito , possa essere molto liberatoria e costruttiva riattivando delle risorse interiori spesso sconosciute a se stessi .

In tal senso Stefania Cavallo  parla   spesso   di ” Servizi o Spazi di ascolto” , intesi come occasioni per superare le dimensioni di isolamento in cui si trovano molte persone e famiglie, per costruire occasioni di incontro, di dialogo, di scambio e di esperienze . La costruzione di una cultura dei servizi che dia valore al “patto” tra le persone, alla ricerca di forme di “dialogo” possibili entro un principio di impegno personale (vd.ad es. ruoli interconnessi come nella famiglia) . Da un punto di vista sociologico questa è una prospettiva che attribuisce alle persone e ai membri delle famiglie un ruolo attivo verso la risoluzione dei loro bisogni scardinando una concezione che vedeva una presa in carico fondata prevalentemente sull’aiuto piuttosto che sull’attivazione delle risorse.

Dopo il prossimo incontro , in data da confermarsi  (il 2 marzo molto probabilmente….)  ,  anche la presenza   di Stefania Cavallo  sarà molto rada e solo su specifica richiesta dei componenti del gruppo , in quanto è fondamentale lasciare il gruppo in piena autonomia di sperimentarsi e di scegliere la propria strada .

Nel frattempo alcuni del gruppo AMA hanno pensato già a bei progetti di lavoro e nel prossimo incontro ne parleranno nel dettaglio. 

  

 Il Gruppo AMA  disoccupati 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: