Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

 

Ciao  Luigi Brambillaschi e Roberto Malanca  .  di Stefania Cavallo

14 settembre 2012  

 

 

 

Ciao  Luigi Brambillaschi e Roberto Malanca,

 

Come  già anticipato vi ringrazio per lo spazio che mi avete dato in questi mesi  e  che credo  di aver  occupato  dignitosamente , cercando di dare il mio sostegno  alla lotta Jabil ma anche ad altri  “lavoratori senza lavoro ”  che  lo chiedevano .

 

Il mio sguardo per la mia formazione , come sapete,  deve essere il più ampio possibile e  non può essere limitato  da logiche  parziali  ,  magari di natura politica o  personalistica e da chi  cerca facili trampolini   esclusivi   per  se stesso  (non vorrei fare nomi ……scusatemi), ma che se fosse  a fin di bene ….forse ci sta anche,  senza fare sempre i  finti  “moralisti, no?

Dico questo anche come  persona completamente autonoma , quale sono , senza tessere di partito  nè velleità personalistiche  o individualistiche .

Chi mi ha dato dell’individualista , o lo pensa semplicemente,  evidentemente  non sa ciò che dice o pensa ,   visto che se lo fossi sarei un’ individualista un pò “anomala” dal momento che è da anni che sono su questo territorio  a fare battaglie per le persone e le giuste cause  ( mentre altre persone magari , ai tempi, stavano tranquilli a farsi i cavoli loro !)  , spesso  in autofinanziamento  o con  “risicati”  contributi comunali ecc.,  ed è da anni che   “ascolto”  queste persone   a titolo volontario e gratuito  e chi mi conosce bene ve lo può confermare .  D’altra parte nel  mio libro Lavoratori   Acrobati  mi sono messa  dolorosamente a nudo su questi temi .

Un’ altra precisazione riguarda  i miei  libri  , in quanto preciso  che li ho venduti solo a prezzo di costo  e  molti li ho regalati  perchè credo fortemente nel messaggio che comunicano  e che cerco di dare a chi vive la condizione  di  “senza più lavoro”  per superare  le difficoltà esistenziali   di questa crisi in questo preciso momento  storico .

Anche nel presentare i miei libri mi sono sempre organizzata con una personale promozione e con mie iniziative ,   senza  voler mai approfittare  di situazioni  e sempre utilizzando spazi  per i quali mi è stato richiesto   di esserci  per dare agli incontri  anche una valenza  culturale ,  con uno sguardo più aperto , umanistico  e  interdisciplinare  .

Ora però sento  la necessità  di volgere il mio contributo  su altre questioni ,  per dare un supporto concreto  col progetto dei gruppi di auto-mutuo aiuto  per chi non ha più il lavoro  o semplicemente vuole confrontarsi con  persone che vivono la  sua  stessa condizione ,  e   sta arrivando già qualche adesione .

Come già anticipato  all’incontro di Cassano di venerdì scorso  ribadisco , con totale autonomia,  la mia  piena  disponibilità  ad avviare  questa attività  presso spazi  istituzionali  concessi  a titolo gratuito .

Per l’occasione  ci sarà la possibilità , ancora da sviluppare,  di  creare  dei laboratori  “formativi”  ,gratuiti , per chi non ha più il lavoro , mirati a fornire momenti di supporto umanistico e culturale  per superare  questa crisi .

Il mio approccio  di lavoro  è interdisciplinare  e aperto all’utilizzo di tutti i linguaggi  narrativi  diversi ,  come  letteratura , cinema e teatro  , infatti  ho realizzato tempo fa una filmografia su separazione e divorzio , in tema di  conflitti familiari  e  Diritti dei bambini ,  un lavoro che spesso porto in giro nei miei incontri formativi rivolti ai genitori  e non solo .

I recenti contatti con un  regista teatrale milanese   potrebbero portare a  sviluppare  interventi  innovativi  mirati  a questi temi  e ad un’elaborazione degli stessi  attraverso la narrazione teatrale  e laboratori  ad hoc  perchè  il teatro , come il cinema,  può avere  anche una missione culturale e terapeutica, come nei tempi antichi , quando la gente si riuniva per vedere una  tragedia e accresceva la conoscenza , imparava a vivere meglio.

Da settimana prossima avvierò un ulteriore  spazio su Facebook   per  questi  progetti   tra loro correlati  .

Gli amministratori  presenti alla serata  a Cassano  credo si riuniranno presto  e magari mi comunicheranno gli eventuali sviluppi   sulle  loro  azioni concrete  da condividere  e comunicare  in maniera virtuosa  sul territorio  e aspetto anche che    diano uno spazio ( o “mi  concedano uno spazio “, ma anche no,  se credono di poter avere la  “loro”  persona che come  “facilitatore ” della comunicazione possa  svolgere questo ruolo iniziale ed  “ancillare” )  per queste attività  per i lavoratori  “senza lavoro”  , anche solo da avviare   e  facendole gestire poi dagli stessi lavoratori  in  piena autonomia .

Mi sembra di avervi detto un pò tutto.

Grazie e “buona lotta”   a tutti  voi , Stefania

 

392/1316509

http://www.stefaniacavallo.wordpress.com

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: