Solo coloro che sono abbastanza folli da voler cambiare il mondo …lo cambiano davvero!Just another WordPress.com site

Dall’India   all’Italia  : vecchie e nuove povertà!

In questi giorni  mi torna spesso in mente questo parallelismo  tra vecchie e nuove povertà  e devo dire che sicuramente  ci sono molte analogie  anche tra quello che accade  nei presidi  di lotta resistente  e pacifica   di lavoratori che hanno perso  il lavoro e che mi capita di frequentare da qualche mese  a questa parte  per solidarietà   e vicinanza umana  e alcuni posti  dell’India che anche ho frequentato viaggiando  molto , per un certo periodo della mia vita,  e incontrando  un po’ i più diseredati dell’umanità  o i cosiddetti “intoccabili” .

In India ho incontrato dei missionari eroici  che hanno consumato la loro vita   in mezzo a tanta miseria , privandosi di tutto anche delle cose più necessarie, pur di aiutare  “gli ultimi” di questa terra . Questi missionari quando vedono   un connazionale sono felici e dicono che portiamo loro una ventata d’aria italiana   , della loro  patria di cui  spesso sentono nostalgia .

Queste emozioni stranamente le ho ritrovate un po’ descritte  , ed  evocative per me in tal senso,   anche da Anna Lisa Minutillo  , lavoratrice Jabil/Ex Nokia/Siemens di Cassian De Pecchi  (Milano) in un suo emozionante scritto in cui conclude dicendo così:
“  E’ Agosto, a  Cassina De Pecchi non c’ è il mare e non si respira clima di vacanza qui si va avanti a lottare senza usare forza, come hanno fatto pochi giorni fa con noi , qui si va avanti con le spalle dritte e la testa alta perché  il lavoro per noi è davvero un valore che va oltre il fatto di essere occupati o meno. Ricordatevi tutti dei lavoratori che malgrado loro si ritrovano davanti alle aziende e lottano per far si che questo non accada ad altri, ricordatevi che le grandi rivoluzioni iniziano da piccoli gesti e se vi va compitene uno andando a trovarli e facendoli sentire meno soli non immaginate nemmeno con quanta ricchezza tornerete a casa!  Da  “Un giorno normale, un giorno speciale” ,  su Facebook    di  Anna Lisa Minutillo”.

Scusate ma sono dei flash  e anche dei  flash-back  per me  importanti perché , seppur contesti diversi,    questi  appena  descritti ,  a mio avviso  stimolano  , per personale vissuto, pensieri  ed emozioni  a me molto vicine .

Scrive una missionaria  incrociata  a Madras  (Sud dell’India)  , qualche anno fa  nel 1989  ,   Vittorina Olivotto  nel suo diario  “Flash dall’India” :
“ Purtroppo viviamo  in un’epoca nella quale  la corsa  al progresso e al consumismo ci fa diventare insensibili e sordi alla voce che chiede aiuto. Fingiamo di non sentire quella voce che è nella nostra coscienza . Cerchiamo di soffocarla perché non gridi più e di dimenticarla nei divertimenti, nei guadagni facili, nelle spese pazze , assurde.”  Continua ….”  Ma noi non le sentiamo queste invocazioni d’aiuto, non vogliamo sentirle . Troppa fatica e sacrificio chinarsi in basso. Ci penserò  domani, dopodomani, fra un anno, fra dieci anni. Intanto individui come noi , muoiono di stenti, di fame , di lebbra, di emarginazione .”

Certo  molto è cambiato in Occidente  e con l’attuale crisi  , ma queste parole  colpiscono  e sono ancora molto forti  se trasferite nelle realtà  che troviamo in giro anche nelle nostre città  e nelle nostre province   , se pensiamo  alla realtà  e alle code  dei “nuovi poveri”  nelle  mense delle varie opere pie o caritas   e se pensiamo appunto  ai tanti presidi  di licenziati  e di “senza lavoro”  che troviamo in giro nella nostra penisola .

Non dovremmo mai dimenticare  che siamo parte  unica di una grande famiglia umana  e per tanta sofferenza che incontriamo  dovremmo sempre indignarci  e cercare di  essere più solidali  anche in casa nostra …..

Stefania Cavallo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: